rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Francavilla al mare

Ruba un cellulare in spiaggia: studente pescarese denunciato

Uno studente di 15 anni, residente a Pescara, è stato denunciato in stato di libertà insieme a due coetanei di Francavilla al Mare con l'accusa di furto aggravato

Uno studente di 15 anni, residente a Pescara, è stato denunciato in stato di libertà insieme a due coetanei di Francavilla al Mare con l’accusa di furto aggravato. I tre minori hanno rubato un cellulare dallo zainetto di un giovane di 20 anni mentre quest'ultimo faceva il bagno al mare con gli amici. Lo spiacevole episodio è avvenuto lo scorso venerdì sul tratto di spiaggia libera nei pressi del pontile della Sirena.

La vittima, che dopo l’accaduto ha sporto denuncia presso i Carabinieri di Francavilla, ha raccontato ai militari di aver visto un gruppo di ragazzi allontanarsi velocemente e di aver provato a rincorrerli senza però riuscire a fermarli. Il telefonino era stato lasciato incustodito per pochi minuti nel suo zaino mentre lui era in acqua con alcuni amici. Poche indicazioni che però sono ugualmente risultate utili agli uomini dell’Arma. I Carabinieri, dopo alcuni accertamenti e verifiche, sono riusciti a risalire agli autori del furto.

I CONSIGLI DEI CARABINIERI - Con l’entrata nel vivo della stagione estiva, i Carabinieri del Comando Provinciale di Chieti raccomandano di non portare al seguito, in spiaggia, somme ingenti o altri oggetti di valore e di non lasciare mai incustoditi sotto l'ombrellone borse e zaini. Nel caso vi sia la necessità di avere con sé una somma consistente di denaro, fare attenzione a non mostrare mai il contenuto del portafogli e assicurarsi di avere sempre la borsa o lo zaino ben chiusi.

All’interno dei locali, inoltre, non posare mai la borsa per terra e non appenderla allo schienale della sedia. Se si subisce il furto della carta di credito, bloccarla immediatamente chiamando il numero verde relativo e, successivamente, sporgere denuncia presso una caserma dei Carabinieri o in un Commissariato di Polizia. E’ molto importante, inoltre, non acquistare oggetti venduti abusivamente e/o contraffatti, poiché tale comportamento alimenta l'illegalità ed espone l'acquirente al rischio di sanzioni pecuniarie oltre a una denuncia penale per incauto acquisto o ricettazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un cellulare in spiaggia: studente pescarese denunciato

IlPescara è in caricamento