Rosciano, rapina alle Poste: è la seconda in un mese

Ancora una rapina alle Poste di Rosciano, in località Villa San Giovanni. Un uomo con il volto coperto ed armato si è fatto consegnare i soldi in cassa. Si tratta del secondo colpo nel giro di un mese, probabilmente della stessa banda di criminali

Due rapine nel giro di un mese alle poste di Villa San Giovanni a Rosciano.

Ieri mattina, infatti, un uomo a viso coperto si è introdotto all'interno dell'ufficio postale ed ha minacciato i presenti con una pistola, chiedendo ai dipendenti i soldi contenuti nella cassa.

Dopo aver ricevuto il bottino, l'uomo si è fatto anche consegnare 1.300 da una cliente che aveva appena ricevuto la pensione.

Probabilmente si tratta della stessa banda che aveva agito circa 20 giorni fa, quando in due assalirono l'ufficio, facendosi consegnare circa 500 euro.

La tecnica utilizzata è la stessa, così come il giorno della settimana scelto per il colpo. Sul caso indagano i Carabinieri di Penne, che stanno analizzando le tracce lasciate dai rapinatori.

L'ufficio postale di Villa San Giovanni, però, non è dotato di telecamere di sicurezza, un particolare che rende molto più complicate le indagini in corso.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

Torna su
IlPescara è in caricamento