menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roccamorice, allarme per l'acqua avvelenata dal mercurio

Codici Abruzzo lancia l'allarme relativo all'inquinamento da mercurio dell'acqua potabile a Roccamorice, dove i cittadini ormai da settimane non possono più utilizzarla. "Vogliamo risposte da Aca e Arta"

Acqua potabile avvelenata dal mercurio a Roccamorice. E' l'allarme lanciato da Codici Abruzzo, dopo la segnalazione dei consiglieri comunali ROSATI NICOLA e GUERCIO SALVATORE EUGENIO.

Da un mese ormai il sindaco ha vietato l'uso dell'acqua potabile, considerando i valori anomali di mercurio riscontrati dopo le ultime analisi della Asl.

Per l'Aca, l'anomalia sarebbe dovuta ad un malfunzionamento di un venturimetro che crea fuoriuscita di mercurio dallo strumento.

"Assodando che l’ACA abbia ragione sorgono spontanea alcune domande: Come mai tale venturimetro non è stato sostituito, visto che gli apparecchi con la presenza di mercurio sono stati vietati dalla direttiva 2007/51/CE? Vi sono altri venturimetri della stessa natura in altri serbatoi? Se si, perché non si procede alla loro sostituzione? Come mai le Autorità locali competenti non rendono pubbliche le analisi? Al fine di avere risposte ai quesiti, abbiamo chiesto all’ACA e all’ARTA, di rendere pubbliche le analisi effettuate sin'ora e di procedere ad analizzare singolarmente l'acqua che esce dai rubinetti di ogni singola utenza. Inoltre si è chiesto all'ACA l'annullamento delle bollette per il periodo dal 26/09/2014 fino alla data del totale disinquinamento" ha dichiarato Codici che dunque chiede spiegazioni sulla vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento