Cronaca

Roberto Straccia, il padre non crede al suicidio

Il padre di Roberto Straccia, Mario, è convinto che il figlio non si sia suicidato, ma che qualcuno l'abbia spinto in mare o ci sia finito in modo accidentale. La famiglia intanto domani sarà a Bari

Il padre di Roberto Straccia, Mario, è convinto che il figlio non si sia suicidato, ma che qualcuno l'abbia spinto in mare o ci sia finito in modo accidentale.

La famiglia intanto domani sarà a Bari in attesa che mercoledì 11 venga effettuate l'autopsia sul cadavere trovato sabato mattina e che appartiene ormai con quasi assoluta certezza a Roberto.

Verrà eseguita una perizia con il test sul Dna e la famiglia stessa pare abbia nominato un proprio perito che parteciperà all'esame clinico del coropo. Ingaggiati anche alcuni legali e consulenti fra cui l'ex comandante del Ris Luciano Garofano (biologo), il dott. Enrico Rizzo, l'avv. Emilia Velletri (legale anche di Sabrina Misseri), lo psichiatra Alessandro Meluzzi, il consulente informatico Giovanni Bassetti.

Il padre intanto oggi ha lanciato un appello sia su Sky tg 24 che al Tg2, chiedendo a chiunque sappia qualcosa di parlare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Straccia, il padre non crede al suicidio

IlPescara è in caricamento