Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Roberto Straccia, i consulenti della famiglia al lavoro a Pescara

Alcuni dei consulenti nominati dalla famiglia Straccia per far luce sulla morte del figlio Roberto, scomparso a Pescara il 14 dicembre scorso e ritrovato cadavere sabato a Bari, sono arrivati oggi in città per i primi rilievi

Alcuni dei consulenti nominati dalla famiglia Straccia per far luce sulla morte del figlio Roberto, scomparso a Pescara il 14 dicembre scorso e ritrovato cadavere sabato a Bari, sono arrivati oggi in città per i primi rilievi.

La famiglia Straccia, infatti, ed in particolare il padre, non credono all'ipotesi del suicidio e tendono e sono convinti che Roberto possa essere stato spinto in mare da qualcuno.

Sebbene la testimonianza fornita qualche giorno fa riguardante un presunto finanziere che avrebbe visto Roberto discutere con due uomini e venire spinto in mare si è rivelata infondata, restano comunque punti oscuri riguardanti la scomparsa del giovane.

Ieri sono arrivate anche nuove immagini di alcune telecamere della zona del Porto Turistico che hanno mostrato come Roberto sia di sicuro salito sul Ponte del Mare, un piccolo passo in più rispetto alle immagini fino ad ora acquisite dai Carabinieri di Pescara.

(foto Michele Raho)


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Straccia, i consulenti della famiglia al lavoro a Pescara

IlPescara è in caricamento