rotate-mobile
Cronaca Penne

Roberto Di Santo, perizia psichiatrica per il bombarolo di Roccamontepiano

Sarà eseguita una perizia psichiatrica per chiarire se Roberto Di Santo, il 58enne di Roccamontepiano che un anno fa seminò il panico nel pescarese e chietino con i suoi attentati, era capace di intendere e di volere

Verrà eseguita una perizia psichiatrica su Roberto Di Santo, il 58enne di Roccamontepiano che un anno fa seminò il panico nel pescarese e chietino con i suoi attentati incendiari a Cepagatti e Chieti, arrestato dopo qualche giorno dai carabinieri mentre si nascondeva in un casolare e si preparava a mettere a segno altri attentati a Roma.

Lo ha stabilito il Tribunale di Pescara. La perizia sarà eseguita nei prossimi giorni, mentre la prossima udienza è stata fissata per il 14 gennaio. Si dovrà capire se l'uomo era capace di intendere e volere al momento dei fatti.

L'uomo il 17 dicembre, nel corso dell'interrogatorio, ha dichiarato di non aver mai voluto fare del male a nessuno, ma di essere esasperato per il sistema giudiziario a suo modo ingiusto e troppo lento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Di Santo, perizia psichiatrica per il bombarolo di Roccamontepiano

IlPescara è in caricamento