rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Roberto Di Santo, affidata la perizia psichiatrica

Sarà la dottoressa Marilisa Amorosi, Direttrice del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara, a condurre la perizia psichiatrica su Roberto Di Santo, il "bombarolo" che un anno fa seminò il panico fra il pescarese e chietino

La dottoressa Marilisa Amorosi, Direttrice del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara, si occuperà della perizia psichiatrica su Roberto Di Santo, il 58enne di Roccamontepiano che un anno fa mise a segno diversi attentati incendiari fra le province di Pescara e Chieti.

Si dovrà infatti verificare se l'uomo, al momento dei fatti, era capace di intendere e volere. In base al risultato della perizia, il processo potrebbe infatti cambiare percorso e di conseguenza esito. Il 23 gennaio, nel carcere di Pescara, ci sarà il primo colloquio fra la dottoressa e il "bombarolo".

Il perito di parte sarà Claudio Cignarale. La prossima udienza del processo è fissata per il 7 aprile. Ricordiamo che Di Santo aveva costruito un ordigno artigianale nell'abitazione della sorella a Cepagatti, ed aveva incendiato un'auto davanti al Tribunale di Chieti ed un'ex casa famiglia sempre a Chieti.

Fu catturato a Rosciano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto Di Santo, affidata la perizia psichiatrica

IlPescara è in caricamento