rotate-mobile
Cronaca

Riviera sud: rischia di annegare in mare, 70enne salvato dai bagnini

I bagnini Mauro Tieri e Chiara Ballone sono intervenuti nel primo pomeriggio di oggi, presso lo stabilimento balneare "Ombretta", dopo aver notato l'uomo urlare e chiedere aiuto mentre annaspava a una distanza di 40 metri circa dalla battigia

Paura nel primo pomeriggio di oggi. Intorno alle ore 16, presso lo stabilimento balneare "Ombretta", Chiara Ballone, bagnina della "Compagnia del Mare", ha notato un 70enne urlare e chiedere aiuto mentre annaspava a una distanza di 40 metri circa dalla battigia.

La ragazza si è immediatamente precipitata con il moscone tuffandosi assieme a un salvagente. L'uomo aveva perso conoscenza, e così Chiara ha deciso di trasportarlo a riva. Nel frattempo si è aggiunto il bagnino della postazione del lido "Il pirata", Mauro Tieri: i due giovani hanno trasportato insieme il malcapitato a riva, dove poi sono stati aiutati da alcuni bagnanti. Adagiato l'anziano sulla battigia, si è deciso di praticargli la rianimazione cardiaca.

Il tentativo è andato a buon fine: il 70enne, rigurgitando l'acqua, ha infatti iniziato a respirare ed è stato messo in posizione laterale di sicurezza. Sul posto è poi arrivato il 118, che lo ha trasportato in ospedale.

Il presidente della "Compagnia del Mare", Cristian Di Santo, si complimenta con i bagnini e dichiara:

"E' stato un intervento di notevole professionalita': i bagnini hanno mostrato coraggio e prontezza a intervenire, mentre i bagnanti presenti hanno collaborato fattivamente nella riuscita dell'intervento".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riviera sud: rischia di annegare in mare, 70enne salvato dai bagnini

IlPescara è in caricamento