rotate-mobile
Cronaca

Ristoratore pescarese in coma dopo un'aggressione: arrestato il responsabile

In manette è finito il 43enne di Ortona, consulente finanziario e pugile, che ha colpito il ristoratore pescarese al termine di un diverbio causandogli gravissime lesioni

È stato arrestato ed ora si trova ai domiciliari il Sandro Mangifesta. il 43enne di Ortona consulente finanziario e pugile che il 25 ottobre scorso, al termine di un diverbio in strada ad un semaforo, ha colpito con dei pugni Antonio Cicalini, 64enne ristoratore di Pescara finito in coma ed attualmente ancora ricoverato in terapia intensiva in gravi condizioni.

I carabinieri di Francavilla lo hanno arrestato stamane su ordine del tribunale di Chieti su richiesta del Pm Ciani. Dopo una tempestiva ed intensa attività d'indagine e grazie alle testimonianze dei presenti, si è arrivati oggi all'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, con il gip che ha riconosciuto la pericolosità e la possibilità di reiterazione di reati contro la persona. L'accusa è di lesioni gravissime.

Cicalini attualmente è ricoverato all'ospedale di Popoli per le gravi lesioni alla testa riportate. I suoi familiari avevano lanciato un appello anche durante la trasmissione di Raitre "Chi l'ha visto?" per chiedere a chiunque abbia assistito al drammatico episodio, di rivolgersi alle forze dell'ordine per assicurare il responsabile alla giustizia.

L'arrestato, al momento dell'arrivo dei carabinieri, ha confermato la sua versione iniziale quando fu interrogato, ovvero di aver sferrato un solo pugno al ristoratore e che le lesioni sarebbero state causate dalla caduta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoratore pescarese in coma dopo un'aggressione: arrestato il responsabile

IlPescara è in caricamento