rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Nocciano

Maxi risarcimento per un'automobilista di Nocciano che aveva subito un incidente a causa di una buca

Il sinistro risale al 2018 quando l'auto di una donna di Nocciano riportò danni per 2.700 euro dopo un incidente causato da una buca in via Tirino a Chieti: per effetto di una sentenza d'appello il rimborso dovuto dal Comune di Chieti è arrivato a oltre 9mila euro

È di oltre 9mila euro la cifra che il Comune di Chieti dovrà versare a una automobilista di Nocciano che, nel 2018, fece un incidente a Chieti Scalo, come riferisce ChietiToday.
Il sinistro, in base alla sentenza del tribunale, sarebbe stato causato dalle cattive condizioni della strada.

Una somma non indifferente, considerato che l'ente teatino in predissesto ha risorse risicate anche per garantire i lavori più urgenti.

Ma quella somma, 9mila euro e 70, più 10 centesimi, vanno necessariamente liquidati, come disposto da una determina pubblicata nei giorni scorsi sull'albo pretorio del Comune. I fatti risalgono al 10 giugno 2018 quando la donna rimase vittima di un incidente in via Tirino, nella zona di Santa Filomena, riportando danni alla sua automobile che un'autofficina quantificò per 2.735 euro più Iva. Nel settembre successivo, dunque, l'automobilista citò in giudizio il Comune di Chieti, ente responsabile della manutenzione della strada in questione, chiedendo di accertarne l'eventuale responsabilità. La prima sentenza del giudice di pace accolse le controdeduzioni sollevate dall'ufficio legale dell'ente, respingendo così la richiesta di risarcimento della donna.

Il suo legale, però, presentò appello contro quella decisione e nel 2021 il tribunale di Chieti ha dichiarato la responsabilità del Comune, condannando l'ente a versare un risarcimento pari a 2.735 euro, a cui aggiungere l'Iva e gli interessi maturati dal giorno dell'incidente, fino al saldo della somma dovuta, oltre al rimborso delle spese del doppio grado di giudizio. Un risarcimento che lievita così fino a un totale di 8.436,33 euro, oltre a 633,77 euro di spese di precetto. Ora, dunque, l'ente dovrà versare oltre 9mila euro alla donna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi risarcimento per un'automobilista di Nocciano che aveva subito un incidente a causa di una buca

IlPescara è in caricamento