rotate-mobile
Cronaca Centro / Corso Vittorio Emanuele II

Riqualificazione Corso Vittorio Emanuele, parte oggi 13 gennaio il cantiere

Parte ufficialmente oggi, 13 gennaio, il discusso cantiere riguardante la pedonalizzazione e riqualificazione di Corso Vittorio Emanuele. Ecco tutte le modifiche alla viabilità

Giornata delicata quella di oggi, 13 gennaio, lungo Corso Vittorio Emanuele con l'apertura del grosso cantiere per la pedonalizzazione e riqualificazione dell'asse viario. Un cantiere che ha scatenato polemiche in questi mesi, sempre difeso dall'amministrazione Mascia.

"Il cantiere interesserà, nella prima fase, il tratto di corso Vittorio Emanuele compreso tra l’incrocio con via Trieste, ovviamente aperta alle auto, e sino all’incrocio con via Piave, e si concentrerà sino a fine mese sul lato mare del corso, occupando le due corsie di marcia oggi esistenti che resteranno ovviamente chiuse al traffico. Tuttavia per consentire l’allestimento materiale del cantiere e la sistemazione delle transenne, dalle 14 alle 17, l’intero corso sarà chiuso al traffico, con la deviazione temporanea in via Ferrari degli autobus pubblici. A partire dalle 17 verrà riaperto al traffico solo la corsia lato monte. Ovviamente sul lato mare verrà istituito anche il divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata sino alla conclusione dei lavori”. Già predisposti gli altri provvedimenti istituiti per l’apertura del cantiere ossia: revocata la corsia preferenziale degli autobus e dei taxi sul lato monte di corso Vittorio Emanuele, con la soppressione temporanea di due fermate, quella antistante l’ex Banco di Napoli, che sarà anticipata 100 metri prima, dinanzi al muro della vecchia Ferrovia, e quella situata a metà percorso, dinanzi lo store Benetton, che verrà accorpata a quella antistante il negozio Prénatal. Sulla corsia lato monte di corso Vittorio Emanuele verrà istituito il doppio senso di marcia, con il limite di velocità dei 30 chilometri orari. " ha detto Fiorilli elencando le modifiche alla viabilità nelle vie limitrofe.

"Si comincia con via Milano dove verrà istituito un ‘percorso dedicato’ agli utenti della scuola elementare, ovvero esclusivamente dalle 8 alle 9 e dalle 13 alle 14, ossia all’ora di ingresso e di uscita dalla scuola, i genitori potranno defluire attraversando obbligatoriamente la stessa via Milano (normalmente Zona a traffico limitato, dunque riservata alla percorrenza dei residenti) in direzione sud-nord, a passo d’uomo, ossia a 10 chilometri orari, entrando da via Trieste e attraversando gli incroci con via Roma, via Trento, piazza Sacro Cuore, corso Umberto, via Piave e via Mazzini, con uscita obbligatoria in piazza Quarto dei Mille. Revocati da domani i parcheggi ‘a pettine’ sul lato mare di via Milano, nel tratto compreso tra via Genova e via Trieste, e anche i parcheggi lato monte, con l’istituzione della sosta in linea con disco orario, dalle 8 alle 20, sino al massimo di un’ora, sul lato mare sempre di via Milano, nel tratto compreso tra via Trieste e via Emilia. Sempre sul lato mare andremo a istituire uno stallo per carico e scarico, dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17, all’incrocio con via Emilia. Tali provvedimenti sulla sosta sono stati adottati per allargare la carreggiata stradale e istituire il doppio senso di marcia in via Milano, nel tratto compreso tra via Genova e via Emilia, in modo da dare ai residenti una valida alternativa per uscire dal centro cittadino.  Poi da domani verrà invertito il senso unico di marcia nel primo tratto di via Milano, compreso tra via Ravenna e via Trieste, con l’introduzione della direzione sud-nord; invertito anche il senso unico di marcia nel secondo tratto di via Genova, compreso tra via Firenze e corso Vittorio Emanuele, con l’entrata in vigore della direzione mare-monti, per consentire l’uscita dei veicoli; istituzione del senso unico di marcia in via Trieste, con direzione monti-mare, nel tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele e via Nicola Fabrizi. “Temporaneamente – ha ancora spiegato l’assessore Fiorilli – gli automobilisti che percorreranno corso Vittorio Emanuele, in direzione sud-nord, giunti all’altezza di corso Umberto, non potranno più svoltare a sinistra per accedere al parcheggio-biglietteria di piazza della Repubblica, ma dovranno per forza dirigersi sulla rotatoria di via Michelangelo, tornare indietro in direzione nord-sud e svoltare a destra in piazza della Repubblica. Ovviamente durante tutta la durata dei lavori sarà sempre consentito e garantito il transito dei pedoni sui marciapiedi esistenti."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione Corso Vittorio Emanuele, parte oggi 13 gennaio il cantiere

IlPescara è in caricamento