rotate-mobile
Cronaca

Rimborso libri scolastici, niente fondi dalla Regione per le famiglie pescaresi

I consiglieri comunali Teodoro e Pignoli hanno scritto al Presidente della Regione D'Alfonso ed all'assessore regionale Sclocco in merito alla questione dei fondi destinati al rimborso dei libri scolastici per le famiglie in difficoltà

Quest'anno le famiglie pescaresi in difficoltà economica rischiano di non avere a disposizione i fondi per l'acquisto o il rimborso dei libri scolastici.

L'allarme è stato lanciato dai consiglieri della lista Teodoro Pignoli e Piernicola Teodoro. La Regione, infatti, a causa della mancanza di risorse, pare abbia difficoltà ad erogare i fondi.

"Lo scorso anno, a Pescara, furono circa 1.000 gli alunni a ottenere i libri gratis, mentre circa 500 quelli che ottennero il rimborso. La somma stanziata dalla Regione nel 2014 fu di circa 185mila euro.In base a quanto riferito dagli uffici competenti, vista l'aumentare della crisi economica, la quota di alunni che potrebbe ottenere i libri gratis dovrebbe salire a 1.300-1.400, mentre a 700-800 la quota di quelli che potrebbero avere il rimborso. Numeri che equivalgono al 30-40 per cento della popolazione scolastica pescarese. In molti hanno fatto ricorso, a causa di questa situazione imbarazzante, a parenti e amici disponibili che hanno prestato dei soldi per l'acquisto dei libri. Ma questo denaro andrà restituito: per chi deve frequentare la prima media o il primo superiore parliamo di circa 400-500 euro di libri. Altri si sono rivolti alla Caritas diocesana e centinaia hanno chiesto aiuto direttamente a noi consiglieri comunali." hanno dichiarato i consiglieri, che per questo motivo hanno scritto a D'Alfonso e all'assessore Sclocco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborso libri scolastici, niente fondi dalla Regione per le famiglie pescaresi

IlPescara è in caricamento