Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Rigopiano: salta l'udienza per lo sciopero degli avvocati, archiviato l'esposto contro gli investigatori

Come spiegato dal presidente della camera penale di Pescara Di Girolamo, gli avvocati ed i giuristi italiani protestano contro la cosiddetta "legge spazzacorrotti"

Sarà rinviata a causa dello sciopero degli avvocati penalisti, in programma venerdì 25 ottobre, la nuova udienza preliminare per il processo riguardante il crollo dell'hotel Rigopiano. Come spiegato da Vincenzo Di Girolamo, presidente della camera penale di Pescara, gli avvocati incroceranno le braccia contro l'approvazione della cosiddetta "legge spazzacorrotti" in quanto ritenuta anticostituzionale, dove "dispone la sospensione sine die dei termini di prescrizione del reato a seguito della pronuncia di primo grado e, di fatto, assoggetta l'imputato di qualunque reato, persino se assolto in primo grado".

Intanto, il gip Di Carlo ha disposto l'archiviazione dell'esposto presentato dal sindaco di Farindola contro alcuni investigatori che hanno lavorato all'inchiesta sulle responsabilità per il crollo della struttura del 18 gennaio 2017 e sulla macchina dei soccorsi che si è attivata in quelle ore. Secondo Lacchetta ed i suoi legai, il colonnello dei carabinieri forestali Angelozzi ed un consulente della procura, Igor Chiambretti, avrebbero commesso abuso d'ufficio ed omissione d'atti d'ufficio. Ma già la procura aveva disposto dopo gli accertamenti, l'archiviazione dell'esposto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigopiano: salta l'udienza per lo sciopero degli avvocati, archiviato l'esposto contro gli investigatori

IlPescara è in caricamento