rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Rigopiano: si indaga per disastro e omicidio colposo. Effettuate le prime 6 autopsie

Il Procuratore aggiunto, Cristina Tedeschini: "In alcuni casi ci sono state morti immediate per schiacciamento, in altri casi morti meno immediate con una concorrenza di cause: schiacciamento, ipotermia e asfissia. Non abbiamo casi di esclusiva ipotermia"

"LA SITUAZIONE ERA CRITICA" - Ma la Procura vuole vederci chiaro anche su un’altra questione: come mai, nonostante tutti gli allarmi meteo lanciati prima di quel fatidico 18 gennaio, l’albergo non era stato evacuato? Addirittura gli ultimi ospiti erano arrivati al Rigopiano il martedì sera, dopo che lo staff li aveva rassicurati sul fatto che la situazione fosse sotto controllo: “La situazione - ha confermato la Tedeschini - era sicuramente percepita dagli ospiti dell’albergo come critica soprattutto dopo la prima scossa” di terremoto, e vi era una “diffusa determinazione” a lasciare l’albergo “nella mattina del 18 gennaio”. E poi c’è la mail del direttore dell’hotel, Bruno Di Tommaso, che aveva scritto alla Provincia di Pescara per chiedere aiuto, definendo la situazione “preoccupante”. Tedeschini conferma che i bollettini erano stati regolarmente redatti e trasmessi: “Meteomont fa i bollettini per il sistema della Protezione Civile, che fa da interlocutore con Regione, Prefettura, Provincia e Comune”. Sotto la lente d’ingrandimento è finito anche il mancato sgombero delle strade, sia quella di accesso al resort sia la Statale che porta al paese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigopiano: si indaga per disastro e omicidio colposo. Effettuate le prime 6 autopsie

IlPescara è in caricamento