rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Rigopiano, archiviate le denunce nei confronti di tre carabinieri forestali

L'ex capo della Squadra mobile, Pierfrancesco Muriana, aveva presentato un esposto ipotizzando falso ideologico e materiale per gli investigatori in merito alla vicenda delle telefonate alla Prefettura da parte di una delle vittime la mattina del 18 gennaio 2017

Rigopiano, archiviate le denunce nei confronti di tre carabinieri forestali. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Pescara, Elio Bongrazio, accogliendo la richiesta di archiviazione dei pubblici ministeri Rita Mantini e Salvatore Campochiaro.

L'ex capo della Squadra mobile, Pierfrancesco Muriana, aveva presentato un esposto ipotizzando falso ideologico e materiale per gli investigatori in merito alla vicenda delle telefonate alla Prefettura da parte di una delle vittime la mattina del 18 gennaio 2017.

Ma ora il gip spiega che per il falso materiale "non esistono elementi per sostenere l'accusa" e che "non vi è elemento alcuno che possa corroborare l'ipotesi dolosa delineata dal denunciante". Dunque le perizie informatiche hanno smentito le accuse di Muriana nei confronti del tenente colonnello Annamaria Angelozzi, del maresciallo Carmen Marinacci e dell'appuntato Michele Brunozzi: non ci fu nessuna manomissione o falso relativamente alla trasmissione di documenti informatici.

Nel loro documento, i pm Mantini e Campochiaro avevano scritto quanto segue:

"Appare evidente che le ricostruzioni accusatorie palesate dal denunciante dottor Muriana in ordine sia alla non tempestiva trasmissione degli atti in accertamento, ovvero della loro incompleta trasmissione, siano frutto di una personalissima e sindacabile ricostruzione, peraltro infarcita di plurime e non rilevanti valutazioni allusive, che appaiono, alla luce delle concludenti risultanze procedimentali, anche di valenza inspiegabilmente denigratoria in danno degli indagati. Essa in sintesi non ha trovato alcun riscontro oggettivo in esito agli elementi istruttoria acquisiti nel corso della presente attività di indagine".

Nel dispositivo di archiviazione, poi, Bongrazio chiarisce che sulla vicenda è aperto un altro fascicolo di inchiesta e che ci sono altri indagati:

"È già all'attenzione dell'Autorità inquirente - si legge - l'operato del personale della Squadra Mobile di Pescara inerente la delega impartita il 23/1/2017 avendo il Brunozzi in data 18/12/2019 presentato un esposto in merito ad eventuali omissioni del personale medesimo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigopiano, archiviate le denunce nei confronti di tre carabinieri forestali

IlPescara è in caricamento