Cronaca

Rifiutopoli, la Procura di Pescara chiede il rinvio a giudizio per 12 indagati

Rinvio a giudizio per 12 imputati nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione dei rifiuti in Abruzzo, che portò all'arresto dell'assessore Venturoni. E' questa la richiesta della Procura pescarese

Rinvio a giudizio per 12 indagati nell'ambito dell'inchiesta riguardante la gestione dei rifiuti in Abruzzo, che portò all'arresto del senatore regionale Venturoni.

E' questa la richiesta della Procura di Pescara.

Per i Pm pescaresi, oltre all'assessore, anche i senatori pdl Tancredi e Di Stefano, l'imprenditore Di Zio ed altri otto indagati dovrebbero comparire davanti ai giudici per degli episodi riguardanti la realizzazione di un impianto di bioessiccazione a Teramo.

Stralciate per essere poi archiviate le posizioni del sindaco di Teramo Brucchi e dell'ex assessore all'ambiente Daniela Stati.

Per i due senatori occorrerà l'autorizzazione del Senato qualora il Gup dovesse accogliere la richiesta, riguardante anche alcune telefonate intercettate ad alcune persone che dialogavano con i due parlamentari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiutopoli, la Procura di Pescara chiede il rinvio a giudizio per 12 indagati

IlPescara è in caricamento