rotate-mobile
Cronaca

Ricettazione, 63enne di Pescara finisce agli arresti domiciliari

L'uomo deve scontare 2 anni di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole, con sentenza irrevocabile, del reato di ricettazione. I fatti a lui contestati sono stati commessi nella nostra città tra l’aprile e il settembre 2007

Nella giornata di ieri la Polizia ha eseguito un ordine di espiazione di pena detentiva ai domiciliari, emesso dalla Procura di Pescara, nei confronti di un 63enne del posto, che deve scontare 2 anni di reclusione, in quanto riconosciuto colpevole, con sentenza irrevocabile, del reato di ricettazione.

I fatti contestati all’uomo sono stati commessi nella nostra città tra l’aprile e il settembre 2007.

Il 63enne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione. L’operazione è stata effettuata dal personale della Squadra Mobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione, 63enne di Pescara finisce agli arresti domiciliari

IlPescara è in caricamento