menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora senza esito le ricerche dei dispersi sul Monte Velino, torna in azione il pontente Sonar Recco

Nessuna traccia delle 4 persone nel nono giorno di ricerca in quota

Purtroppo non arrivano novità positive dal Monte Velino dopo il nono giorno di ricerche dei 4 dispersi.
Da domani, mercoledì 3 febbraio, tornerà in azione il potente Sonar Recco in grado di individuare i metalli sotto alla neve.

Le ricerche di oggi, che si concluse intorno alle ore 17:30, si sono concentrate nell’area di Valle Majelama interessata dalla valanga, con l’impiego di 40 uomini del soccorso alpino, della guardia di finanza, dei carabinieri, della polizia, dell’Esercito, dei vigili del fuoco.

I soccorritori hanno raggiunto la zona, a quota 1.800 metri, grazie agli elicotteri decollati dal campo sportivo di Massa D’Albe. Tre squadre invece si sono recate anche a Valle Genzana e in tutta l’area circostante, per perlustrare i canali, già passati al setaccio nei giorni scorsi, ma lo scioglimento della neve impone nuove ricerche. Domattina alle 8 torna in azione anche la potente sonda Recco, messa a disposizione dal Trentino, sarà collocata a bordo dell’elicottero dei carabinieri, ex forestali, che per le sue caratteristiche tecniche risulta infatti particolarmente indicato.

«Nella giornata di domani si utilizzerà il Recco e», spiega Daniele Perilli, presidente del soccorso alpino e speleologico d’Abruzzo, «l’area delle ricerche sarà bonificata. Cioè non ci saranno uomini in quota, per evitare possibili interferenze».


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento