Ricatti a luci rosse: rinviata al 4 febbraio l'udienza preliminare

Si terrà il 4 febbraio 2010 l'udienza preliminare riguardante lo scandalo a luci rosse, che vede coinvolto Helg Sgarbi ed Ernano Barretta su presunte estorsioni e ricatti all dirigente Bmw Susanne Klatten. Il perito ha chiesto altri due mesi per le trascrizioni

E' stata rinvita al 4 febbraio 2010 l'udienza preliminare riguardante lo scandalo a luci rosse che vede coinvolti il gigolò Helg Sgarbi, l'imprenditore Ernano Barretta, e la dirigente della Bmw Susanne Klatten.

Il perito incaricato della trascrizione delle intercettazioni, infatti, ha chiesto al Gup Di Fine altri sessanta giorni per completare la traduzione e trascrizione delle intercettazioni telefoniche che dimostrerebbero come Sgarbi e Barretta abbiano costituito una vera e propria associazione a delinquere ai fini di estorcere somme di denaro a ricche donne tedesche, ricattandole con video a luci rosse girati durante i loro incontri d'amore con il gigolò svizzero.

Il 14 giugno dello scorso anno era stato arrestato Barretta, accusato di aver ospitato nel suo agriturismo gli incontri fra Sgarbi e le sue clienti.
Sgarbi, invece, non ha mai risposto alle domande che gli sono state poste dal Pm Varone in Germania, dove attualmente l'uomo si trova agli arresti voluti dalla magistratura tedesca.

Secondo l'accusa, i due uomini avrebbero estorto diversi milioni di euro alla Klatten, che, esasperata per le continue richieste di denaro, si è rivolta alla Polizia per denunciare l'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

Torna su
IlPescara è in caricamento