rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Tentò di estorcere denaro ad un automobilista dopo averlo preso a pugni: oltre l'arresto scatta la revoca del reddito di cittadinanza

Protagonista della vicenda il 44enne che lo scorso 27 ottobre a Porta Nuova dopo aver aggredito un altro automobilista tentò di estorcergli del denaro sotto minaccia

Dopo l'arresto ora scatta anche la sospensione del reddito di cittadinanza per il 44enne di Pescara che lo scorso 27 ottobre prese a pugni un automobilista tentando anche di estorcergli denaro. Il gip del tribunale di Pescara infatti ha comunicato all'Inps la decisione che scatta in caso di misura cautelare.

L’uomo era stato arrestato dal personale della Squadra Volante perché, in via Dei Peligni dove, alla guida della sua autovettura aveva dapprima percorso la strada ad andatura bassissima, provocando il rallentamento dei veicoli che lo seguivano, aveva arrestato la marcia e si era scagliato contro l’autista dell’autovettura che procedeva nel suo stesso senso di marcia perché infastidito dal fatto che quest’ultimo aveva lampeggiato e dato un colpo di clacson per
invitarlo ad accostare e consentire la circolazione. Da qui la reazione rabbiosa dell'arrestato che, dopo aver tirato pugni sullo zigomo della vittima, ha minacciato di spaccargli i vetri se non avesse ricevuto del denaro colpendo la vettura con calci e pugni fino a costringerlo a recarsi ad uno sportello bancomat vicino.

In questo frangente, l’aggredito era riuscito a contattare il 113 e chiedere soccorso. Con l’intervento della squadra volante l’uomo in stato di alterazione alcolica, già noto  per reati contro la persona, guida in stato di ebrezza e reati inerenti gli stupafacenti, era stato arrestato. La vittima aveva riportato una contusione allo zigomo ed alcune escoriazioni al braccio con prognosi di 7 giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di estorcere denaro ad un automobilista dopo averlo preso a pugni: oltre l'arresto scatta la revoca del reddito di cittadinanza

IlPescara è in caricamento