rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

Rapina in villa ai Colli di Pescara, i 3 autori chiedono il patteggiamento

I componenti della banda che provò una rapina in villa lo scorso febbraio hanno chiesto di patteggiare una pena di 4 anni di reclusione

Quattro anni di reclusione ciascuno. Questa la richiesta degli autori di una tentata rapina in una villa di Pescara Colli.
I tre componenti della banda che assaltarono l'immobile di proprietà dell'impreditore Mauro Canta, figlio di Luca Cieri, patron della scuola Pitagora da 40 anni, hanno chiesto di patteggiare la pena. 

I 3 malviventi sono tutti di nazionalità bosniaca residenti in un campo nomadi di Roma: due di 21 anni, Ramo Mujkic e Satomi Hadzovic e uno di 31 anni, Sevko Ramovic. Furono arrestati in flagranza di reato grazie al tempestivo intervento della polizia. Le accuse sono di rapina e lesioni aggravate, e porto non autorizzato di oggetti atti ad offendere.

Fecero irruzione, insieme a un qaurto complice, nella villa facendosi consegnare soldi, monili, gioielli e altri oggetti di valore. Ma prima picchiarono violentemente l'imprenditore e tapparono la bocca alla madre. Tutti e due vennero minacciati di morte. 

Il Pm (pubblico ministero) ha accolto la richiesta e ora la questione passa al Gip (giudice per le indagini preliminari) del tribunale Gianluca Sarandrea. L'udienza è prevista il prossimo 18 dicembre

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in villa ai Colli di Pescara, i 3 autori chiedono il patteggiamento

IlPescara è in caricamento