menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina alla Tercas di Pescara, arrestato 29enne pugliese

E' un 29enne originario del leccese il rapinatore che questa mattina ha assalito la filiale della Tercas in via Ravenna a Pescara, arrestato dopo che una mazzetta civetta di banconote è esplosa

Un 29enne originario di Lecce, M.C, è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di rapina.

L'uomo, infatti, è responsabile del colpo messo a segno alle 12 di oggi nella filiale della Tercas di via Ravenna angolo via Fabrizi. Indossava un cappellino da baseball e kway al momento della rapina, e dopo aver finto di avere una pistola ha minacciato i presenti ed i dipendenti. Il personale gli ha così ceduto 12 mila euro in contanti che ha nascosto in una busta di plastica prima di darsi alla fuga. Fra le mazzette di soldi però c'era una mazzetta civetta, capace di esplodere e macchiare di vernice indelebile i soldi e il rapinatore.

L'uomo poco dopo si ritrova completamente imbrattato e con i soldi che gli svolazzano dalla busta, e a quel punto si allontana velocemente lasciando circa 4.000 euro sul posto. Un impiegato, attendendo l'arrivo delle Forze dell'Ordine, presidia i soldi rimasti in strada mentre una volante inizia un lungo inseguimento poi proseguito a piedi fra via Bari e via Palermo, dove però dopo il rapinatore si arrende dopo essere finito in un vicolo cieco.

Recuperati anche gli altri 8 mila euro imbrattati di rosso. L'arrestato, con precedenti specifici, è un sorvegliato speciale con obbligo di dimora a Lecce.

E' accusato di rapina aggravata, e violazione della sorveglianza speciale. Ora si trova in carcere.

rapin2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento