rotate-mobile
Cronaca

Tenta una rapina in un ristorante a Vicenza ma viene disarmato dal proprietario: arrestato un pescarese

Il giovane, originario di Pescara, ieri sera 4 agosto ha fatto irruzione nel locale con una riproduzione di una pistola priva del tappo rosso

Un pescarese di 21 anni è stato arrestato la notte scorsa a Vicenza per rapina aggravata. L'intervento è stato condotto dagli agenti del reparto prevenzione crimine della polizia di Padova, che si trovavano a Vicenza per un'operazione straordinaria di controllo del territorio assieme alle volanti della locale questura. Verso le 21,45 infatti il ragazzo avrebbe fatto irruzione in un ristorante del capoluogo veneto in corso Santi Felice e Fortunato con il volto travisato da una bandana e con in mano una pistola semiautomatica. A quel punto, si sarebbe subito portato verso la zona della cassa minacciando il proprietario per ricevere l'incasso ma il proprietario ha reagito e ne è nata una violenza colluttazione.

Il ristoratore, approfittando di un momento di distrazione del rapinatore, gli era balzato addosso riuscendo a bloccargli entrambe le mani nel tentativo di disarmarlo. A quel punto gli agenti arrivati sul posto hanno separato i due con la moglie del ristoratore che era uscita in strada per chiedere aiuto e richiamando l'attenzione di una volante presente in quel momento lungo il corso.

Dopo aver recuperato l’arma (rivelatasi poi una riproduzione del tutto simile ad una pistola vera, priva del tappo rosso), il pescarese è stato ammanettato dopo aver opposto resistenza e danneggiando a calci anche una portiera della voltante, e portato nelle camere di sicurezza della questura di Vicenza.

Sul pavimento del ristorante la polizia scientifica ha quindi recuperato, repertato e posto sotto sequestro la bandana utilizzata dall’arrestato per nascondere il suo volto, oltre all’arma utilizzata per compiere la rapina. Nel pomeriggio il 21enne aveva tentato di compiere un furto, verso le 17,30 sempre a Vicenza in un supermercato di via Torino. Qui, dopo essere stato sorpreso, avrebbe tentato una colluttazione con gli addetti alla sicurezza del negozio e, una volta giunto sul posto l’equipaggio della volante, avrebbe opposto violenta resistenza agli agenti, cercando di colpirli con calci e pugni. Dopo essere stato immobilizzato e perquisito, sono stati trovati 3 involucri di stupefacenti. È stato quindi arrestato per i tentata rapina aggravata, lesioni (il ristoratore è stato medicato in pronto soccorso con prognosi di 15 giorni) nonché danneggiamento aggravato della vettura di servizio della polizia.

Trasferito in carcere a Vicenza, il questore Paolo Sartori ha disposto anche il foglio di via obbligatorio dalla città per 3 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta una rapina in un ristorante a Vicenza ma viene disarmato dal proprietario: arrestato un pescarese

IlPescara è in caricamento