rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca

Rapina al portavalori, i malviventi sarebbero italiani

La banda di malviventi che ieri mattina ha assaltato il portavalori dell'azienda "Aquila" fra i caselli di Pescara Sud e Pescara Ovest, sarebbe composta da italiani, con accento pugliese

Secondo le testimonianze delle guardie giurate, sarebbero italiani con accento pugliese i componenti della banda che ha assaltato ieri mattina il furgone portavalori dell'azienda "Aquila" lungo la A14 fra i caselli di Pescara Ovest e Pescara Nord.

Un colpo studiato nei minimi dettagli, fallito grazie alla telefonata tempestiva di un automobilista che ha allertato la Polizia, arrivata sul posto in pochissimi minuti, quando i rapinatori stavano ancora tentando di aprire il blindato per rubare i soldi nella cassaforte, circa un milione e mezzo di euro.

Per ora i rapinatori sembra abbiano fatto perdere le proprie tracce: l'ipotesi è che siano fuggiti fra le campagne a piedi per poi riunirsi in un punto stabilito, dove forse avevano lasciato un'altro mezzo per la fuga definitiva.

Intanto una delle due guardie giurate è finita in ospedale, intossicato dal fumogeno lanciato dai banditi per bloccare il blindato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al portavalori, i malviventi sarebbero italiani

IlPescara è in caricamento