Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Rapina, lesioni personali e porto abusivo d'armi: condannato e arrestato un pescarese

In carcere è finito un 28enne di Pescara per un cumulo di pene come disposto dalla procura generale della Corte d'Appello dell'Aquila

Un 28enne di Pescara è stato arrestato ieri dalla polizia su disposizione della procura generale della corte d'appello dell'Aquila, in quanto dovrà scontare 3 anni e 6 mesi di reclusione per un cumulo di pene per reati di rapina, lesioni personali e porto abusivo d’armi, commessi a Pescara tra il 2010 e il 2017.

Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Frosinone dove dovrà scontare la condanna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina, lesioni personali e porto abusivo d'armi: condannato e arrestato un pescarese

IlPescara è in caricamento