menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinarono in centro una coppia di fidanzatini, scatta la misura cautelare per un minore

Il provvedimento è stato eseguito dagli agenti della Polizia di Pescara nei confronti di un diciassettenne. I fatti si riferiscono allo scorso 21 ottobre, quando una Volante era intervenuta in via Parini, dove i due ragazzi erano stati picchiati da 4 sconosciuti

Gli agenti della Squadra Mobile di Pescara hanno notificato ieri pomeriggio, a un 17enne del posto, un’ordinanza di misura cautelare che gli impone la permanenza in casa con l'accusa di rapina aggravata e lesioni personali aggravate.

Il provvedimento è stato disposto nei confronti del ragazzo dal Gip del Tribunale dei Minori, Petra Giunti, per aver preso parte insieme ad altri tre all’aggressione di una coppia di fidanzatini, 17 anni lui e 16 lei, avvenuta in pieno centro cittadino.

I fatti si riferiscono allo scorso 21 ottobre, quando una Volante era intervenuta con l'ambulanza in via Parini, all'angolo con via Carducci, dove poco prima i due ragazzi erano stati picchiati e rapinati da 4 sconosciuti, finendo al pronto soccorso.

Le vittime se ne stavano sedute tranquillamente su una panchina quando all'improvviso erano state avvicinate da tre maschi e una femmina, tutti di giovane età, che li avevano presi a schiaffi, calci e pugni. Prima di dileguarsi, il quartetto aveva anche rubato la borsa della ragazza, contenente il suo telefonino e alcuni effetti personali.

Grazie alle immagini delle telecamere di un negozio lì vicino, era stato possibile risalire alle identità dei 4 autori: 3 di loro, tutti maggiorenni, erano già stati arrestati il 15 novembre, mentre la posizione del quarto giovane, all’epoca 16enne, era finita al vaglio del Tribunale dei Minori.

Adesso anche per lui è arrivata la decisione del giudice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento