rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca

Raggira e deruba un'anziana disabile assieme a due complici: arrestata dalla polizia

In manette è finita una 45enne pescarese arrestata dalla squadra mobile e dalla squadra volante. Avrebbe, assieme ad altre due donne, raggirato e derubato un'anziana fingendosi la nipote di una sua amica

Una donna di 45 anni di Pescara è stata arrestata nel pomeriggio di giovedì 20 aprile dagli agenti della squadra volante e della squadra mobile, in quanto sarebbe responsabile di un furto ai danni di un'anziana. La donna, assieme a due complici attualmente ignote, avrebbe raggirato la donna disabile nella sua abitazione di San Silvestro. Le indagini hanno ricostruito quanto accaduto: una delle donne si sarebbe finta nipote di un'amica dell'anziana: una volta ottenuta la sua fiducia, è entrata in casa ed ha distratto la donna per diversi minuti.

Nel frattempo, la seconda donna, approfittando anche delle condizioni della signora, si sarebbe introdotta di nascosto nelle altre stanze della casa, rubando 4 orologi di valore ed una catenina d’oro. Una volta portata a termine l’opera, le due donne sarebbero tornate rapidamente in strada e ad aspettarle vi era la terza complice, che nel frattempo era a bordo di un’utilitaria con cui le tre si sarebbero immediatamente date alla fuga. In quel momento, la vittima si è resa conto di quanto accaduto ed ha iniziato a gridare attirando l’attenzione dei vicini, che poi hanno fornito importanti informazioni agli investigatori.

La polizia ha avviato le ricerche ed ha rintracciato in poco tempo l'auto utilizzata dalle tre donne che si erano spostate in un'altra zona della città. A bordo, vi era una sola delle tre sospettate, trovata con la catenina d’oro poco prima rubata in casa della donna. La 45enne disoccupata, già nota alle forze dell'ordine, nell'auto aveva un tubo d'acciaio di 40 centimetri ed un cuneo di metallo di 25 centimetri. La donna è stata arrestata per furto in abitazione aggravato e denunciata per porto di strumenti atti a offendere. Il giudice, durante il processo per direttissima, ha convalidato l'arrestto e disposto la custodia in carcere. Proseguono le ricerche per individuare le altre due complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggira e deruba un'anziana disabile assieme a due complici: arrestata dalla polizia

IlPescara è in caricamento