Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Si addormenta sul gonfiabile in mare e la corrente lo porta 13 stabilimenti più a sud, ragazzino ritrovato dopo un'ora

L'allarme è scattato nella mattinata odierna, lunedì 16 agosto, nel tratto di mare antistante lo stabilimento balneare "L'Ammiraglia"

Paura a Pescara questa mattina, lunedì 16 agosto, per un ragazzino di 13 anni del quale si erano perse le tracce dopo che lo stesso era uscito in mare con un gonfiabile.
Il 13enne era andato in acqua su un gonfiabile nel tratto di litorale antistante lo stabilimento balneare "L'Ammiraglia".

Ma dopo circa 30 minuti la madre, non vedendolo più ri è rivolta al bagnino degli Angeli del Mare in servizio nel lido che ha allertato colleghi e guardia costiera.

Così è scattato l'allarme e sono state avviate le ricerche con l'arrivo di mezzi (barche ed elicottero) e uomini della guardia costiera e con il supporto anche dei bagnini della Compagnia del Mare-Lifeguard. La corrente ha portato verso sud il gonfiabile sopra al quale il ragazzino avrebbe riferito di essersi addormentato. Il giovane è stato ritrovato circa un'ora più tardi di fronte allo stabilimento "Onda Marina". Da come riferisce il bagnino della Compagnia del Mare-Lifeguard il 13enne stava ancora dormendo ed è stato recuperato prima che finisse contro le scogliere. Riportato a riva è stato ascoltato dai militari della gaurdia costiera sopraggiunti insieme alla madre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si addormenta sul gonfiabile in mare e la corrente lo porta 13 stabilimenti più a sud, ragazzino ritrovato dopo un'ora

IlPescara è in caricamento