rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Terremoto, il racconto della pescarese Manuela evacuata da una casa di cura di Ancona: "Una sensazione bruttissima"

I pazienti della casa di cura Villa Egea di Ancona sono stati evacuati dopo il terremoto di questa mattina e tra di essi c'è anche una donna di Pescara che ha raccontato i minuti di paura

C'è anche la pescarese Manuela tra i pazienti evacuati dopo la scossa di terremoto dalla casa di cura Villa Igea di Ancona.
Come riferisce AnconaToday, si è trattato di una procedura attuata in via precauzionale.  

«Uscite uscite, prendete le scale», le grida degli addetti della struttura.

«Urlavano forte che dovevamo uscire», raccontano Manuela (di Pescara) e Cristina (di San Benedetto del Tronto), due pazienti che erano ricoverate, «e quindi ci siamo alzate e abbiamo preso le scale. Eravamo al terzo piano. Si sentivano cose cadere al piano sopra il nostro. Una sensazione bruttissima. Una volta fuori ci hanno portato coperte e tè caldo. L’assistenza non è mancata».

In pochi minuti il piazzale del parcheggio e quello laterale di accesso per mezzi di emergenza si è riempito di persone tra pazienti in pigiama e ciabatte e personale sanitario. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno iniziato il sopralluogo nella struttura dove alle 8 è arrivato anche il direttore sanitario Fausto Mannucci. I pazienti più fragili sono stati portati via in sedia a rotelle. La struttura però dopo il controllo è risultata agibile. Attorno alle 10 hanno iniziato a far rientrare i pazienti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, il racconto della pescarese Manuela evacuata da una casa di cura di Ancona: "Una sensazione bruttissima"

IlPescara è in caricamento