Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

La Provincia si riprende la Piscina Provinciale dell'Itis Volta

La Provincia di Pescara, con un provvedimento del dirigente Bucco, ha di fatto avviato le procedure per la risoluzione del contratto di gestione della piscina provinciale dell'Itis Volta. Diffidata la società Orione

La Provinicia di Pescara ha deciso: la piscina del Volta dev'essere riconsegnata dalla società Orione che la gestisce da diversi anni.

Il contratto è stato sciolto e ora si attende la riconsegna immediata dell'impianto e delle chiavi.

Da settimane si discute del futuro della struttura, che ospita moltissimi utenti convenzionati. La società, inadempiente con i canoni da diversi mesi, era finita nel mirino dell'amministrazione provinciale che contesta, oltre ai mancati pagamenti, anche il fatto di non aver eseguito migliorie nell'impianto, come previsto dal contratto. La Provincia fra l'altro ha pagato bollette per 100 mila euro.

"Apprendo che la provincia ha comunicato formalmente all’associazione Orione, lo scorso 10 dicembre con una missiva, l’atto di risoluzione contrattuale per la gestione della piscina provinciale per inadempienze e la diffida alla immediata riconsegna delle chiavi dell’impianto. Un’azione di forza che ha ignorato gli appelli di una riapertura di un tavolo tecnico che avrebbe coinvolto più soggetti e in cui si sarebbe potuta discutere una soluzione alternativa. Questa comunicazione, invece, ci mette davanti ad una decisione irreversibile, che, però, non è accompagnata da una idea strategica per evitare la chiusura dell’impianto e il disagio enorme per studenti, anziani e disabili." ha dichiarato il consigliere provinciale Sborgia, impegnato in prima fila per impedire la chiusura dell'impianto, annunciando un presidio sul posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia si riprende la Piscina Provinciale dell'Itis Volta

IlPescara è in caricamento