menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia di Pescara: in arrivo un centro polivalente per gli immigrati

La Provincia di Pescara promuove un nuovo Centro Polivalente Provinciale per Immigrati. Il settore Politiche sociali e comunitarie ha pubblicato un avviso finalizzato ad individuare chi realizzerà e gestirà il Centro.Lo hanno fatto sapere Testa e l’assessore Cozzi

Il contributo messo a disposizione dall'ente provinciale ammonta a circa 31 mila euro. Il bando, disponibile sul sito della provincia, è rivolto alle associazione di immigrati regolarmente iscritte al registro regionale.. Il termine per la presentazione delle proposte è  il 6 aprile.

La finalità del Centro – dicono Testa e Cozzi – è principalmente quella di accompagnare gli immigrati in un processo di valorizzazione di competenze e abilità anche attraverso percorsi mirati di formazione, partendo dai bisogni reali del territorio. Il Centro dovrà "garantire un servizio di mediazione culturale a supporto degli utenti che operi presso diverse strutture del territorio, con particolare riguardo a quelle sanitarie, che offra consulenza gratuita nei confronti degli immigrati per le emergenze legate ai permessi di soggiorno, alle pratiche per l’abitazione, al lavoro, etc, che svolga azione di raccordo con le comunità di immigrati ed orientamento al lavoro in collaborazione con i Centri per l’Impiego e i sindacati. Inoltre dal Centro partiranno iniziative sociali e ricreative volte a promuovere l’intercultura, l'espressione, la conoscenza e l'integrazione tra le diverse culture e corsi di formazione laboratoriali per favorire l’inserimento lavorativo dei cittadini stranieri”.

Si tratta – proseguono Testa e Cozzi - di sviluppare un modello di integrazione che tragga forza da una sinergia territoriale tra diversi organismi e settori di intervento e che miri, attraverso azioni concrete, a individuare e rimuovere gli ostacoli che impediscono alle cittadine e ai cittadini stranieri una positiva integrazione sul territorio. A sostegno delle attività del Centro sarà realizzato un servizio di mediazione interculturale che faciliterà il raccordo tra i bisogni degli stranieri e le esigenze dei 46 comuni.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento