Cronaca

Sicurezza delle infrastrutture aziendali e messaggi di prevenzione su bus e treni con il protocollo tra Tua e polizia

Tua e polizia presentano il progetto “Insieme per la cybersicurezza”, il primo del genere in Abruzzo: verranno veicolati su autobus e treni messaggi di sensibilizzazione contro i rischi del web

Saranno più sicure le infrastrutture informatiche della Tua.
Ma allo stesso tempo saranno proprio gli autobus e i treni della Tua a veicolare dei messaggi di sensibilizzazione sul come evitare i rischi di natura informatica che, quotidianamente, corrono sul web.

La Tua ha sottoscritto, nella sede societaria di Pescara, un protocollo di collaborazione con la polizia per la prevenzione di crimini informatici a tutela della propria infrastruttura informatica.

Si tratta del primo protocollo di questo genere in Abruzzo. Alla sottoscrizione dell’atto di collaborazione hanno partecipato il presidente della Tua, Gabriele De Angelis, il vicario del questore, Pasquale Sorgonà, e il dirigente vicequestore Elisabetta Narciso, a capo del centro operativo per la sicurezza cibernetica Abruzzo. Il protocollo è sinonimo di un interscambio continuo tra l’azienda di trasporti abruzzese e il centro operativo per la sicurezza cibernetica Abruzzo; prevede, infatti, l’impegno ad adottare procedure di intervento e un costante scambio di informazioni per la tutela dell’infrastruttura digitale della Tua e, di fatto, sancisce l’avvio di una sinergia informativa e operativa tra il Cosc Abruzzo e l’azienda regionale di trasporti.

«Siamo particolarmente lieti di poter avere un partner istituzionale del calibro della polizia a supporto di un settore talmente delicato come quello informatico», commenta De Angelis, «questa azienda ha anche una valenza sociale per la collettività. I nostri mezzi diventano un potenziale moltiplicatore di contatti e di messaggi istituzionali della polizia capaci di raggiungere potenzialmente migliaia di persone ogni giorno e, quindi, evitare tante situazioni critiche di cui la cronaca quotidiana è piena».

Sui display presenti all’interno degli autobus e dei treni della Tua, oltre che nelle biglietterie presenti sul territorio regionale, infatti, saranno proiettati una serie di filmati realizzati dalla polizia su come tutelarsi dalle insidie del phishing, dalle truffe dei falsi investimenti da trading on line e su come preservare la privacy dei propri account. «Puntiamo a veicolare in modo efficace la cultura della prevenzione, a sensibilizzare gli utenti che usufruiscono dei nostri servizi di trasporto», conclude De Angelis, «e questa capillarità territoria le, che è intrinseca al ruolo della Tua, ci permette di svolgere anche un ruolo educativo, formativo e di prevenzione». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza delle infrastrutture aziendali e messaggi di prevenzione su bus e treni con il protocollo tra Tua e polizia
IlPescara è in caricamento