Cronaca

Protesta Marineria Pescara: "Bloccheremo il porto con le barche"

Sembra non avere avuto gli esiti sperati l'incontro fra il Prefetto D'Antuono e la marineria di Pescara, dopo gli scontri di questa mattina. "Bloccheremo l'accesso allo scalo con le barche"

Sembra non aver sortito alcun effetto positivo l'incontro di poco fa fra il Prefetto D'Antuono e la marineria di Pescara, dopo le proteste di questa mattina e i danneggiamenti alla sede della Capitaneria di Porto.

A quanto pare, infatti, il Prefetto ha fatto sapere di non avere l'autorità per chiudere il porto, come chiesto dalla marineria. I pescatori e gli operatori del porto, quindi, hanno deciso di procedere al blocco forzato dell'accesso allo scalo marititmo con le barche. "Non abbiamo nulla perdere" hanno detto.

Intanto, torna il blocco anche delle rampe dell'asse attrezzato, ed il traffico continua ad essere rallentato e quasi paralizzato nella zona di Piazza Italia. A complicare ulteriormente le cose, anche il forte temporale che si sta abbattendo sulla città in questi minuti.

In Prefettura, intanto, sono arrivati anche il Questore Passamonti ed il Presidente della Provincia Testa.

Il problema della chiusura del porto è cruciale per la marineria: solo in quel caso, infatti, avrebbero accesso ai contributi statali per ammortizzare le perdite economiche.

Polemiche, dai pescatori, anche sul comporamento del Comandante della Direzione Marittima.

LA PROTESTA DEI PESCATORI: IL VIDEO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Marineria Pescara: "Bloccheremo il porto con le barche"

IlPescara è in caricamento