rotate-mobile
Cronaca

Prostituzione a Pescara: 5 arresti, sgominata banda di romeni

Una banda di criminali senza scrupoli, che segregava, sequestrava ed obbligava con minacce e soprusi ragazze romene a prostituirsi. Sgominata dalla Polizia la banda che gestiva il racket nella zona sud della città

E' grazie al coraggio di una delle ragazze sfruttate che la Squadra Mobile di Pescara è riuscita ad avviare e concludere le indagini riguardanti il giro di prostituzione stradale lungo la riviera sud e la zona della Pineta, che ha portato all'arresto di cinque persone.

La banda, composta da romeni, è stata sgominata all'alba di oggi con l'esecuzione di cinque misure di custodia cautelare.

La giovane testimone si è rivolta all'associazione On The Road che da anni assiste le ragazze sfruttate, e da qui ha avviato anche un percorso con le Forze dell'Ordine che ha permesso di ricostruire movimenti, organizzazione e giro d'affari della banda, che incassava almeno 100 mila euro al mese.

La giovane, sotto protezione, è stata comunque rintracciata dai suoi aguzzini che le hanno anche inviato un messaggio inquietante: "Ti faremo partorire e venderemo tuo figlio", considerando che la ragazza era rimasta incinta poco prima di fuggire, in quanto costretta ad avere anche rapporti sessuali non protetti.Gli sfruttatori avevano il controllo totale del territorio, tanto da chiedere una tassa di occupazione alle ragazze non affiliate alla banda per potersi prostituire.

Ulteriori dettagli più tardi nel corso di una conferenza stampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione a Pescara: 5 arresti, sgominata banda di romeni

IlPescara è in caricamento