menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Proroga per l'inchiesta Del Turco, ritardi dalla Svizzera

Tutto è rimandato, almeno per adesso. Le indagini sullo scandalo che ha coinvolto l'ex giunta regionale di Ottaviano del Turco, che ricevette una tangente di 15 milioni di euro dall'imprenditore Vincenzo Angelini, vengono posticipate

Il pool che guida il caso Sanitopoli, scandalo che ha causato la caduta del centrosinistra di Del Turco, ha chiesto una proroga delle indagini.

Una decisione dovuta all'impossibilità di raggiungimento di quelle rogatorie internazionali,fondamentali per il ritrovamento del denaro, che ora risultano irreperibili. Le banche europee non sembrano intenzionate a collaborare e raramente sono di aiuto alle indagini svolte dalla Magistratura.

L'unica chance del pool pescarese (guidato dal procuratore Trifuoggi) è la strada svizzera, ossia i 21 milioni di Euro della Humangest, una delle società di Angelini, che sono scomparsi. Questi soldi, frutto della truffa di Angelini alla Regione Abruzzo, sono stati ottenuti tramite diverse vicissitudini ritenute illegali dalla procura, per poi essere investiti in sponsorizzazioni, considerate sempre sproporzionate dai Magistrati.

Questi soldi quindi,sarebbero finiti all'estero, per via di vari passaggi, senza lasciare alcuna orma. In ogni caso le indagini avrebbero comunque dovuto raggiungere una fase di stallo poichè il nuovo ddl del Governo prevede lo slittamento di ogni attività che coinvolge i soggetti delle zone terremotate.

Il decreto scadrà il 31 Luglio 2009 ma, aggiungendo le questioni feriali, si pensa che le indagini verranno riprese da settembre.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento