Cronaca

Profughi, in arrivo in Abruzzo oltre 1.000 immigrati

In arrivo oltre 1.100 immigrati che saranno sistemati in varie destinazioni sul territorio pescarese. E' quanto ha annunciato Lorenzo Sospiri, capogruppo di Forza Italia alla Regione

Altri 1.114 profughi saranno presto ospitati in alberghi o strutture del pescarese. Lo ha fatto sapere Lorenzo Sospiri, capogruppo alla Regione di Forza Italia, aggiungendo che domani verranno aperte le buste delle offerte pervenute alla Prefettura. Un "business" da quasi 24 milioni di euro solo per Pescara e Provincia.

Sospiri, che già in passato aveva criticato questo genere di bandi, è netto "Tanti sindaci lo hanno urlato lo scorso febbraio, quando hanno ricevuto dalla Prefettura la richiesta di adesione al programma dello Sprar, ovvero rendendosi spontaneamente disponibili ad accogliere sul proprio territorio e a farsi carico della gestione di presunti immigrati. Fatta eccezione per il sindaco di Montesilvano che ha aderito, scatenando peraltro la rabbia dei tanti cittadini e imprenditori turistici già oggi costretti a subire l’emergenza sociale dei presunti immigrati ospitati negli alberghi della riviera o dei quartieri più residenziali, tanti sindaci hanno negato la propria adesione, spiegando chiaramente che tale disponibilità presupponeva la predisposizione di una macchina della sicurezza e dell’ordine pubblico, quindi di controllo del territorio, per il quale oggi i Comuni non hanno risorse né copertura."

SANTA FILOMENA, NO AI PROFUGHI

I contratti potranno essere prorogati di un anno, e Sospiri attacca la giunta Regionale ed il presidente D'Alfonso colpevoli di non aver potestato ed aver fatto valere le ragioni del territorio. "Siamo pronti ad alzare le barricate: non permetteremo l’ulteriore invasione di Montesilvano che, seppur ha aderito al programma Sprar, non è immune da ulteriori accessi disposti dalla Prefettura. Allo stesso modo difendiamo i piccoli comuni che rischiano di ritrovarsi abbandonati non solo nell’emergenza scuole o viabilità, devastate da sisma e maltempo, ma anche con l’emergenza immigrati che non permetteremo e ovunque siamo mobilitati per l’apertura di presidi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi, in arrivo in Abruzzo oltre 1.000 immigrati

IlPescara è in caricamento