menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragazzo morto per la meningite, 30 persone sottoposte alla profilassi farmacologica

Sono circa 30 le persone che hanno raggiunto l'ospedale "Spirito Santo", oltre a quelle che si sono rivolte alle guardie mediche e ai medici di base per la prescrizione farmacologica

Sono state finora in totale una trentina le persone sottoposte alla profilassi farmacologica all''ospedale di Pescara dopo la morte del ragazzo di 21 anni di Città Sant'Angelo a causa di una sepsi meningococcica fulminante.
Sono circa 30 le persone che hanno raggiunto l'ospedale "Spirito Santo", oltre a quelle che si sono rivolte alle guardie mediche e ai medici di base per la prescrizione farmacologica.

Sono persone entrate in contatto con il 21enne, Andrea Montebello, in particolare sabato sera nel locale Qube club di Pescara Vecchia, dove il ragazzo era stato. Nel locale è stato anche eseguito un sopralluogo.

Il controllo è stato eseguito dalla Asl, con il Servizio igiene alimenti e nutrizione, il Servizio di igiene, epidemiologia e sanità pubblica e il Servizio veterinario, e dai carabinieri del Nas di Pescara. Il sopralluogo serviva per fornire prescrizioni igienico sanitarie per la corretta sanificazione dei locali. Verrà poi eseguito un nuovo controllo per la verifica dell'adempimento delle prescrizioni, dopo il quale il locale potrà riaprire regolarmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento