Cronaca

Processo Housework: parla l'ispettore Zaccone

Ieri, nell'ambito del processo Housework che vede fra gli imputati anche l'ex sindaco D'Alfonso, ha testimoniato l'ispettore di Polizia Davide Zaccone, che si è occupato delle indagini

Ieri è ripreso il processo Housework, riguardante le presunte tangenti al Comune di Pescara, che vede fra gli imputati anche l'ex sindaco D'Alfonso.

A salire sul banco dei testimoni l'ispettore di Polizia, attuale capo della Polfer, Davide Zaccone.

L'ispettore ha raccontato i dettagli delle indagini illustrando i riscontri riguardanti i rapporti fra l'ex sindaco ed i fratelli Carlo ed Alfonso Toto.

Zaccone ha parlato di aerei della Airone messi a disposizione dai Toto a D'Alfonso, di una vacanza a Venezia ed una a Malta pagata dagli imprenditori, oltre a cene pagate e ad un'auto messa a disposizione dell'ex sindaco di centrosinistra.

I Toto, in quel periodo, erano impegnati nelle trattative con il Comune di Pescara per la gestione dell'area di risulta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Housework: parla l'ispettore Zaccone

IlPescara è in caricamento