Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Processo Housework: nuovi interrogatori

Proseguono gli interrogatori nel processo per le presunte tangenti al Comune di Pescara, in cui sono imputati l'ex sindaco D'Alfonso ed il suo braccio destro Dezio

Proseguono gli interrogatori nel processo per le presunte tangenti al Comune di Pescara, in cui sono imputati l'ex sindaco D'Alfonso ed il suo braccio destro Dezio.

Ieri, presso il Tribunale di Pescara, sono stati sentiti nuovi testimoni dell'accusa.

In particolare, hanno risposto alle domande i coniugi Brandolini, titolari di una tipografia, che hanno eseguito diversi lavori per l'amministrazione D'Alfonso.

Il titolare, durante la deposizione, ha fatto sapere di non essere a conoscenza dei dettagli della contabilità e delle fatture, in quanto è la moglie ad occuparsi di queste pratiche. Ha poi ammesso che, in caso di lavori urgenti, aveva contatti diretti con Dezio e che, quando ha saputo del suo arresto, preso dal panico ha distrutto quattro scatoloni di materiale che sarebbe potuto essere utile agli inquirenti.

Si è parlato anche di un posto barca assegnato gratuitamente al Porto Turistico alla coppia, avuto per dei presunti lavori non pagati.

Alla sbarra anche una ex funzionaria del Comune, in merito alla vicenda di una fattura da non pagare pari a 3 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo Housework: nuovi interrogatori

IlPescara è in caricamento