rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Silvi marina

Multato per essere entrato nell'area interdetta di Rigopiano, Feniello andrà a processo

L'uomo si era difeso affermando di voler solo portare dei fiori al figlio, deceduto nella tragedia, e aveva manifestato l'intenzione di opporsi alla richiesta di pagamento di 4.550 euro che gli era stava avanzata dall'autorità giudiziaria

Alessio Feniello, padre di Stefano che morì a Rigopiano nel gennaio 2017, affronterà un processo per essere entrato nell'area interdetta dell'hotel nonostante gli inviti delle forze dell'ordine a non farlo.

Marsilio esprime solidarietà a Feniello: "Gli sono vicino come uomo e come padre"

Feniello si era difeso affermando di voler solo portare dei fiori al figlio, deceduto nella tragedia insieme ad altre 28 persone, e aveva manifestato l'intenzione di opporsi alla richiesta di pagamento di 4.550 euro che gli era stava avanzata dall'autorità giudiziaria.

VIDEO | Alessio Feniello multato per i fiori portati a Rigopiano a Le Iene

Ieri l'annuncio sul suo profilo Facebook: "Ho sempre sostenuto che avrei affrontato il processo", scrive l'uomo, pubblicando anche la convocazione per la prima udienza che si terrà al tribunale di Pescara il 26 settembre alle ore 9.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multato per essere entrato nell'area interdetta di Rigopiano, Feniello andrà a processo

IlPescara è in caricamento