Cronaca

Problemi di riscaldamento in alcune scuole, il Comune non ci sta

L'amministrazione comunale non ci sta e scrive all'azienda che si occupa della gestione del riscaldamento nelle scuole elementari e medie dopo le proteste per le aule fredde

Aule troppo fredde? I genitori riportano a casa i figli.

E' quanto accaduto ieri nella scuola primaria Gescal, ai Colli, dove alcune mamme, a causa delle temperature troppo fredde delle aule, hanno deciso di non lasciare i figli a scuola.

Da giorni vengono segnalati problemi con il riscaldamento in alcune scuole gestite dal Comune, dopo che l'appalto per la gestione degli impianti è stato affidato ad una nuova impresa che,però, a quanto pare non è in grado di gestire in modo ottimale tutti gli impianti.

L'assessore Renzetti ha inviato subito una lettere di contestazione chiedendo di adeguare immediatamente il servizio. Al centro della polemica la mancata installazione del sistema di Monitoraggio che permette di gestire a distanza le temperature nelle varie aule. Il sistema è stato installato solo in una parte delle scuole, dove peraltro sono state registrate temperature relativamente basse:  nella scuola di San Silvestro colle abbiamo registrato una temperatura di appena 18,2 gradi alle 11; nella scuola di via Anelli 18,3 alle 11.30; nella scuola di via Regina Elena 18,5 alle 12 e nella scuola di via Regina Margherita 18,5 alle 12.30.

"Ovviamente abbiamo già comunicato la nostra volontà di applicare le penali per i disservizi registrati sino a oggi, ma ora la nostra principale premura è quella di dare aule riscaldate ai nostri bambini”.ha detto Renzetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi di riscaldamento in alcune scuole, il Comune non ci sta

IlPescara è in caricamento