Cronaca

La tregua del maltempo: dalle prossime ore è atteso un nuovo graduale peggioramento

Non è ancora finita. AbruzzoMeteo informa che assisteremo, in particolar modo sul settore orientale e costiero, ad annuvolamenti che potranno dare luogo a nuove precipitazioni nevose, anche in pianura e lungo le coste

Continua il vasto e intenso nucleo di aria gelida di matrice artico-continentale che, in queste ultime ore, favorisce ancora temperature molto basse. AbruzzoMeteo informa che, dopo la tregua registrata nella giornata di ieri, a partire dal pomeriggio-sera, assisteremo a un nuovo graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche, in particolar modo sul settore orientale e costiero, con annuvolamenti che potranno dar luogo a nuove precipitazioni nevose, anche in pianura e lungo le coste.

E anche gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano un nuovo progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche che si concretizzerà soprattutto nei primi giorni della prossima settimana e che durerà almeno fino a mercoledì sera, a causa dello spostamento, in moto retrogrado, dell'intenso nucleo di aria gelida, attualmente posizionato sulla Grecia e sull'Europa orientale.

Aria gelida che, alla base dei dati attuali, tornerà verso le nostre regioni centro-meridionali adriatiche, favorendo un nuovo aumento dell'instabilità con conseguente formazione di sistemi nuvolosi che favoriranno precipitazioni a prevalente carattere nevoso, specie sul settore centro-orientale della nostra regione. La fase più intensa di questo nuovo peggioramento ci interesserà soprattutto martedì e mercoledì, mentre successivamente è previsto un probabile generale miglioramento delle condizioni atmosferiche.

Sull'Abruzzo si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili deboli precipitazioni, a prevalente carattere nevoso, più probabili sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. Dal tardo pomeriggio-sera e nel corso della nottata è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sulle zone pedecollinari e sul settore costiero con possibilità di nevicate, anche in pianura.

Instabilità che continuerà a manifestarsi anche nella giornata di lunedì con annuvolamenti diffusi e nevicate più probabili sul settore orientale della regione. Temperature: generalmente stazionarie o in lieve aumento rispetto ai valori registrati ieri. Venti: deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi, specie sul settore costiero e nel vastese. Mare: generalmente mosso o molto mosso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tregua del maltempo: dalle prossime ore è atteso un nuovo graduale peggioramento

IlPescara è in caricamento