rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Prestiti e finanziamenti, estinzione anticipata: tribunale di Pescara riconosce caso di usura

Il Tribunale di Pescara ha riconosciuto un caso di usurarietà ad un cliente di una finanziaria al quale erano stati chiesti interessi troppo alti per l'estinzione anticipata di un finanziamento fondiario

Il Tribunale di Pescara ha riconosciuto un caso di usurarietà ad un cliente di una finanziaria al quale erano stati chiesti interessi troppo alti per l'estinzione anticipata di un finanziamento fondiario.

Il cliente non solo non dovrà pagare interessi sul prestito e quelli già pagati gli dovranno essere restituiti.A renderlo noto e' l'avvocato Dario Nardone le cui deduzioni sono state accolte in un procedimento giudiziario civile concluso con sentenza nei giorni scorsi.

Si tratta di una sentenza importante, considerando che fino ad ora solitamente l'usura veniva contestata solo su interessi convenzionali o di mora, e non su quelli per richiesta di chiusura ed estinzione anticipata del finanziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prestiti e finanziamenti, estinzione anticipata: tribunale di Pescara riconosce caso di usura

IlPescara è in caricamento