rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Povertà, boom di persone assistite dall'Help Center di Pescara

Un aumento del 35% delle persone assistite dall'Help Center di Pescara, sito all'interno della stazione ferroviaria. E' il dato preoccupante riguardante la situazione della povertà nella nostra città

Aumenta la povertà in città e soprattutto il numero di persone che si rivolgono all'Help Center della Stazione per chiedere assistenza. E' quanto emerge dal 'Rapporto dell'Osservatorio Nazionale sul Disagio e sulla Solidarieta' che ha analizzato i dati relativi ai centri Train De Vie all'interno delle stazioni ferroviarie italiane, presente anche a Pescara.

Sono 173 i nuovi utenti assistiti nel 2014, per un totale di 493 unità.

Antonello Salvatore, coordinatore del centro Train de Vie, l'Help Center di Pescara ha spiegato che l'aumento è dovuto solo in parte all'aumento dei flussi migratori, datosi che la maggior parte degli stranieri non sceglie Pescara come città per ricostruirsi una vita, ma preferisce spostarsi al nord. Aumentano invece gli abruzzesi senza fissa dimora che si spostano dall'entroterra lungo la costa.

"Nel 2014 c'e' stato un sostegno maggiore da parte della Regione Abruzzo, ma manca un finanziamento strutturato e continuativo, perche 'Train de Vie' non e? inserito nel piano regionale sociale, che non prevede l'area dell'inclusione sociale. Auspichiamo che il nuovo assessore regionale vari presto un nuovo piano, che vada a sanare le gravi lacune presenti. In generale si procede con finanziamenti spot, largamente insufficienti a coprire il fabbisogno del centro. Si cerca dunque continuamente di ottenere fondi europei attraverso la progettazione" ha concluso Salvatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Povertà, boom di persone assistite dall'Help Center di Pescara

IlPescara è in caricamento