rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Porto Turistico: pesca illegale, sequestrati 36 kg di pesce

Gli uomini della Guardia Costiera di Pescara hanno sanzionato due persone rientrate ieri notte al Porto Turistico dopo aver pescato senza alcuna autorizzazione 36 kg di pescato destinato alla vendita

Gli uomini della Guardia Costiera di Pescara hanno eseguito ieri notte un'operazione che ha portato al sequestro di 36 kg di pesce pescato illegalmente e pronto per essere immesso nella filiera commerciale senza autorizzazione. Si tratta di varie specie pregiate, fra cui “Gallinelle” (Chlidonichtnys Lucerna), “Scorfani” (Scorpaena scrofa) e “Razze” (Rajiformes).

I due diportisti, fermati al Porto Turistico, avevano già messo sotto ghiaccio il pescato in quanto presumibilmente destinato proprio alla vendita. Questo tipo di comportamento, spiega la Capitaneria di Porto, da un lato danneggia i professionisti della pesca già in difficoltà per la carenza di pescato, ed inoltre permette l'immissione sul mercato di pesce non controllato come previsto, invece, dalla filiera commerciale legale.

RETI ABUSIVE, BLITZ DELLA GUARDIA COSTIERA

Ai trasgressori è stata elevata una sanzione amministrativa per un importo pari a € 2.000 per detenzione illegale di prodotto ittico ed il prodotto sequestrato è stato devoluto in beneficienza ad Enti caritatevoli dopo i previsti controlli da parte della competente Autorità Sanitaria che ne ha garantito la salubrità. I militari della Guardia Costiera, continueranno con le attività di controllo e vigilanza sulla filiera della pesca per la tutela dei consumatori e di tutti i commercianti rispettosi delle regole e della legge. Questo genere di attività ricorda la Guardia Costiera, è perseguibile a norma di legge anche a livello penale.

guardio2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Turistico: pesca illegale, sequestrati 36 kg di pesce

IlPescara è in caricamento