menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porto Pescara, l'attacco di Padovano: "Carlea deve dimettersi"

Non usa mezzi termini Riccardo Padovano, ex assessore comunale, per criticare aspramente l'operato dell'ingegner Donato Carlea per la questione del porto di Pescara. "Deve dimettersi"

L'ex assessore alle risorse del mare del Comune di Pescara Riccardo Padovano chiede le dimissioni dell'ingegner Donato Carlea e lo ammonisce in merito all'intervista recentemente rilasciata. "Anzichè elencare le cose fatte per il Porto, Carlea è salito in cattedra a dare indicazioni e lezioni ai cittadini"  tuona Padovano.

I suoi predecessori non si comportavano in questo modo - continua l'ex assessore - e anche se tutti i poteri sulla nostra infrastruttura sono nelle sue mani, si fa sentire solo dopo che la marineria di Pescara ha bloccato la città. Padovano ha inoltre affermato che le istituzioni non sono mai state così lontane dagli operatori portuali come in questi mesi. ''Da gennaio diciamo che il materiale di risulta del dragaggio si può sversare in mare, così come avveniva negli anni passati, mentre stavolta abbiamo dovuto aspettare mesi per giungere alla stessa conclusione'' ha precisato l'ex assessore.

''inutile che Carlea se la prenda con la marineria: l’unico obiettivo di chi lavora in mare è tornare in sicurezza dalle proprie famiglie, e questo diritto oggi è negato''. Padovano ha poi sottolineato che l'ingegnere deve spiegare dove intende trovare i 110 milioni di euro necessari per completare il dragaggio con il ‘suo’ sistema di sversamento alternativo a quello in mare. Nel corso delle interviste invece di fare il professore dica perché il piano regolatore portuale non è ancora stato attuato e perché sono stati sprecati tutti questi mesi, chiede Padovano.

Inoltre, Padovano invita Carlea a fare un mea culpa personale qualora la colpa della situazione fosse in parte attribuibile alla diga foranea voluta dal proprio ministero e non da altri. Infine l'ex assessore alle risorse del mare ha invitato l'ingegnare a prendere come esempio i suoi predecessori, con i quali tutti gli addetti ai lavori hanno intrettenuto rapporti produttivi e molto stretti.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pescarese semina il caos a "La Zanzara" di Radio 24: "Non farò il vaccino e sono pronto a difendere la mia libertà anche con le armi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento