rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Porto, entro fine anno l'appalto per l'apertura della diga foranea

Ieri a Palazzo di Città si è tenuta una riunione operativa. Il vicesindaco Enzo Del Vecchio: "Massima soddisfazione da parte dell'amministrazione"

Si è tenuta ieri una riunione avente ad oggetto “Lavori per la funzionalità del porto di Pescara”. Al tavolo riunito presso la Sala Giunta del Palazzo di Città hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Marco Alessandrini, il vicesindaco Enzo Del Vecchio, il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, il Provveditore interregionale alle Opere Pubbliche Roberto Linetti e il Comandante della Direzione Marittima di Pescara Enrico Moretti. La riunione è stata convocata al fine di verificare il procedere delle attività legate all’utilizzo dei 3,5 milioni di euro dei fondi PAR FCS che la Regione Abruzzo ha destinato al porto di Pescara.

“Una riunione operativa per restituire dinamicità al porto – ha commentato Del Vecchio – in cui sono stati stabiliti tempi e modalità degli interventi funzionali che saranno messi in campo nei prossimi mesi. Il soggetto attuatore sarà il Comune, mentre quello appaltante il Provveditorato alle Opere Pubbliche, questa scelta, maturata già da tempo, è stata ritenuta la più confacente per l’utilizzo sinergico di tutte le risorse disponibili messe a disposizione sia dalla regione che dal Ministero alle Infrastrutture”.

Linetti ha confermato che, per quanto attiene al finanziamento di 1,9 milioni di euro ad opera del Provveditorato, il progetto entro il 10 settembre sarà portato all’approvazione degli organi competenti e riguarderà la realizzazione di una scogliera soffolta la cui funzione è quella di bloccare l’afflusso di sabbia nella darsena commerciale, non solo, l’opera farà da base per la realizzazione del prolungamento del braccio nord del molo portuale in attuazione del PRP. Per ciò che riguarda, invece, i 3,5 milioni messi a disposizione dalla Regione, il provveditore ha assicurato che nei tempi previsti, quindi prima della fine dell’anno, i lavori riguardanti l’apertura della diga foranea e delle opere complementari saranno appaltati.

“Massima soddisfazione da parte dell’amministrazione - ha aggiunto Del Vecchio - ma anche cautela e premura affinché il cronoprogramma individuato oggi non subisca alcun ritardo. Il provveditore ha altresì voluto precisare che entro la fine di settembre sarà pronto e approvato il progetto preliminare e avanzato che consentirà di attivare tutte le procedure tecnico-amministrative-ambientali richieste per i lavori di cui si tratta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto, entro fine anno l'appalto per l'apertura della diga foranea

IlPescara è in caricamento