menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgominata una banda di ladri dai Carabinieri di Popoli

I Carabinieri di Popoli hanno sgominato una banda di ladri di nazionalità rumena, che aveva messo a segno numerosi colpi fra le province di Pescara, Chieti e Teramo. I furti avvenivano all'interno di attività commerciali. Sette gli ordini d'arresto: cinque persone sono già state arrestate, due sono attualmente ricercate

auto_carabinieriI Carabineri del Nor di Popoli, hanno sgominato una banda di ladri di nazionalità rumena, responsabile di numerosi furti avvenuti nelle province di Pescara, Chieti e Teramo.

Sette in tutto gli ordini di custodia cautelare in carcere emessi dal Tribunale di Pescara, cinque dei quali già eseguiti, mentre due persone sono ancora ricercate.

I ladri erano operativi non solo sul territorio abruzzese, ma anche in Emilia Romagna e Lombardia, dove due di loro sono stati raggiunti dall'ordine di carcerazione.

Si tratta di Dumitrescu Bogdanel Marius, Vlad Cornel Liviu, Iosif Dumitru, Bojin Marinica, Vizante Toma.

I furti avvenivano esclusivamente in negozi, attività commerciali ed aziende.

L'indagine viene avviata nel marzo scorso, quando vengono denunciati numerosi furti nella zona della Val Pescara, ai danni di bar e distribuotri di carburante.

L'operazione è stata denominata "Gratta e vinci" in quanto in diverse occasioni, i ladri avevano rubato molti tagliandi del noto concorso a premi. Proprio grazie ad uno di questi tagliandi, consegnato da uno dei malviventi ad un bar di Lettomanoppello per incassare la vincita, l'indagine ha avuto la svolta decisiva.

I Carabinieri di Popoli avevano infatti messo sotto controllo i telefoni di diversi sospettati della zona, seguendo in diverse occasioni i loro spostamenti. Spesso erano stati sventati anche dei furti, ma i ladri erano sempre riusciti a sfuggire alla cattura, tranne nel caso di Josif Dimitru, Vlad Cornel Liviu e Alecu Daniel, fermati ed arrestati nel mese di giugno.

Due di loro, erano tornati in libertà dopo pochi mesi, ed ora sono stati nuovamente arrestati nel corso di quest'ultima operazione, avendo ripreso la loro attività criminale.

I militari hanno anche recuperato due autovetture, una Audi A1 ed una Nissan Primera, rubate a cittadini privati, ed utilizzate per spostarsi sul territorio, oltre a materiale come televisori, computer, telefonini, centinaia di profumi di marca, per un valore complessivo che supera i 115 mila euro.

arrestati1_1





Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento