Cronaca Centro / Lungofiume dei Poeti

Ponte Nuovo: il Comune occupa i terreni nell'area Liberatoscioli

Si è conclusa, dopo le proteste dei proprietari, l'occupazione dei terreni nell'area Liberatoscioli General Marmi, sul lungofiume nord, per consentire la realizzazione del Ponte Nuovo

Il Comune di Pescara ha concluso ieri le procedure per l'occupazione dei terreni nell'area Liberatoscioli General Marmi, sul lungofiume nord, per consentire la realizzazione del Ponte Nuovo che collegherà direttamente via Lago di Campotosto, a Portanuova, con via Gran Sasso.

La procedura è stata contestata dai proprietari dei terreni, che fin dal mattino si sono opposti al procedimento, ma che poi, dopo una lunga trattativa, è stata eseguita con la consegna ufficiale dei terreni all'amministrazione comunale.

L'avvocato del Comune, Mauro Giansante, ha ufficializzato ieri la sentenza del Tar che di fatto ha respinto il ricorso presentato dai proprietari.

Nell'area ieri mattina erano presenti decine di bancali di marmo, con i proprietari che hanno tentato di opporsi alla procedura. I tecnici comunali ed i vigili hanno poi stilato un inventario di tutto il materiale trovato. I proprietari non hanno poi firmato il verbale, che invece è stato firmato da due testimoni, come previsto dalla legge.

Oggi ci sarà un incontro fra il Direttore Generale del Comune, gli avvocati delle parti ed i proprietari per valutare l'ipotesi della custodia della superficie da assegnare a quest'ultimi, fino all'apertura del cantiere.

Gli assessori Del Trecco, Fiorilli e Antonelli hanno sottolineato l'importanza del Ponte Nuovo, un'opera che permetterà l'attraversamento nord sud della città senza passare dal centro cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Nuovo: il Comune occupa i terreni nell'area Liberatoscioli

IlPescara è in caricamento