Cronaca Portanuova / Via Alfonso di Vestea

Polacchi devastano una camera d’albergo e si rifiutano di lasciare l’hotel: due arresti

La Polizia di Pescara è intervenuta, ieri pomeriggio, in via Alfonso di Vestea. In manette sono finiti un 44enne e un 36enne. Denunciati gli altri due connazionali che erano insieme a loro. Hanno tutti dei precedenti

Due arresti e due denunce. Questo il frutto di un'operazione della Polizia di Pescara, che ieri pomeriggio è intervenuta in un hotel di via Alfonso di Vestea, su richiesta di un albergatore, per la presenza di quattro ospiti polacchi che avrebbero dovuto lasciare la struttura il giorno precedente, ma che non erano intenzionati a liberare la camera. Giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno individuato i quattro, nonchè la stanza da loro occupata che risultava completamente a soqquadro, con la presenza diffusa di bottiglie di superalcolici vuote.

Gli stranieri, tutti con precedenti di polizia, non si sono mostrati affatto collaborativi e, rifiutandosi di uscire, hanno opposto resistenza ai poliziotti, usando per giunta violenza contro alcuni di loro. Due dei quattro polacchi sono stati così arrestati per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale: si tratta di un 44enne e un 36enne.

Gli altri due (di cui non sono state fornite le generalità) sono stati invece denunciati per resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione del Pubblico Ministero di turno, gli arrestati sono stati trattenuti in Questura in attesa del rito direttissimo nella mattinata odierna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polacchi devastano una camera d’albergo e si rifiutano di lasciare l’hotel: due arresti

IlPescara è in caricamento